5 Luoghi dove incontrare illustri fantasmi per una serata da brivido.

PIAZZA NAVONA La mano di Costanza Conti De Cupis

Costanza Conti De Cupis apparteneva alla nobile famiglia Conti. Dopo il suo matrimonio, ha vissuto in Via dell’Anima, era molto ammirata per le sue bellissime mani tanto che un artista ne prese il calco facendone una scultura. Si dice che un frate vide questo modello e predisse che il proprietario delle mani le avrebbe presto perse. Spaventata, Costanza fece distruggere il modello e visse da reclusa in casa sua trascorrendo il suo tempo a cucire. Sfortunatamente, una puntura d’ago infetta la sua mano che viene amputata, ma l’infezione si estese in tutto il corpo facendo morire la giovane donna di setticemia. Da allora si dice che tutte le notti appaia il suo fantasma. Se fai una passeggiata al chiaro di luna e guardi le finestre si Palazzo De Cupis a Piazza Navona potresti scorgere la sua mano sul vetro della finestra.

CASTEL SANT’ ANGELO Il fantasma di Beatrice cenci del Boia di Roma Mastro Titta

Beatrice Cenci era una giovanissima donna romana, appartenente ad una nobile e potente famiglia, ma non ebbe vita facile ne lei ne i suoi fratelli a causa del padre violento, si dice lui abusò della ragazza, e lei con la complicità di suo fratello lo uccise nella notte cercando di far credere ad un incidente, ma furono scoperti e condannati alla pena capitale. Vennero decapitati sul ponte di Castel Sant’ Angelo. Ogni anno nelle notti di settembre quando fu decapitata, Beatrice attraversa ogni notte il ponte con la sua testa in mano, e a volte viene accompagnata dal fantasma del boia di Roma Mastro Titta che tra il 1796 ed il 1864 giustiziò ben 516 condannati a Morte. Anche se di solito il boia ama apparire anche alle prime luci dell’ mattino e per passeggiare con la sua ascia, quindi se tirate tirate tardi fino all’alba occhio a camminare da soli lungo il ponte del castello!!

Morgana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *